Corso Puparo

L’Opera dei Pupi, il teatro delle marionette armate, nasce in Sicilia nella prima metà del XIX secolo e riscuote da subito grande successo tra le classi popolari. I pupi rappresentano personaggi della letteratura cavalleresca medievale e rinascimentale. Ci sono diverse “scuole” in Sicilia che rappresentano in modo diverso l’arte dei pupi: Palermo, Catania e Siracusa. Esperti artigiani dedicheranno le attività all’intaglio, alla pittura e alla fabbricazione delle raffinate marionette coadiuvati da esperti conoscitori della storia degli spettacoli di pupi e la loro valenza antropologica.

Descrizione e obiettivi del Corso: La costruzione dei pupi siciliani e con essa apprendere prime tecniche di sbalzo è l’obiettivo principale del corso che tiene uno fra gli ultimi pupari in Sicilia: il Maestro Gianfranco Salonia, anima del Museo comunale dell’Opera dei pupi di Sortino ospitato presso l’ex convento di San Francesco, che custodisce i bellissimi pupi della collezione di Don Ignazio Puglisi, artista che dipingeva personalmente le tele che facevano da sfondo alle sue rappresentazioni. L’Unesco il 18 maggio 2001 ha dichiarato questa tradizione “Patrimonio Immateriale dell’Umanità”, un tesoro culturale da proteggere e far morire i pupi in quanto oggetti da museo, bensì il teatro che li vede protagonisti, fatto di storie tramandate oralmente, e sopratutto di tecniche artigianali, da far rivivere con la SAM. di immaginario e di uomini. Si possono ammirare più di trenta Pupi, inseriti in diverse scene, ed il caratteristico teatrino dell’Opera dei Pupi, in un percorso fra musica, giochi di luce, oggetti d’altri tempi ci fa rivivere un viaggio nel passato, con meravigliosi pezzi già esposti al Museo del Teatro alla Scala di Milano.
Quello di Sortino, appartenente alla Rete Museale Iblei, è l’unico museo in cui sono conservati solo pupi siciliani sia da farsa che da teatro appartenenti alla collezione della gloriosa compagnia “Don Ignazio Puglisi”. É presente anche un teatro ove è possibile assistere agli spettacoli dei paladini di Francia del ciclo Carolingio.
Il Corso è finalizzato a trasferire le seguenti conoscenze:
1) Approccio col metallo e prime tecniche di sbalzo
2) Struttura e basi per costruire un pupo
3) Realizzazione di oggetti artistici in metallo

Sede: Museo comunale dei pupi siciliani fondo Don Ignazio Puglisi

Esperto: Gianfranco Salonia

Esperienze lavorative: Costruttore di pupi siciliani della Famiglia Puglisi – pupari da 6 generazioni

Destinatari: Adulti e ragazzi dai 13 in su

Numero max iscritti: 10

Titolo rilasciato: al completamento del Corso sarà rilasciato ai partecipanti una certificazione degli apprendimenti acquisiti a norma di legge.

PROGRAMMA

I MODULO

LEZIONE 1 (ORE 3)
Presentazione e descrizione del corso

LEZIONE 2 (ORE 3)
Conoscenza dei metalli utilizzati per la tecnica dello sbalzo

LEZIONE 3 (ORE 3)
Prime tecniche di sbalzo

LEZIONE 4 (ORE 3)
Approfondimento delle tecniche di sbalzo

LEZIONE 5 (ORE 3)
Studio e conoscenza della struttura di un pupo siciliano

LEZIONE 6(ORE 3)
Realizzazione dei modelli per la realizzazione di un pupo siciliano

LEZIONE 7(ORE 3)
Inizio lavori pupo siciliano

LEZIONE 8(ORE 3)
Proseguimento lavori sul pupo siciliano

LEZIONE 9(ORE 3)
Proseguimento lavori sul pupo siciliano

LEZIONE 10(ORE 3)
Proseguimento lavori sul pupo siciliano

LEZIONE 11(ORE 3)
Proseguimento lavori sul pupo siciliano

LEZIONE 12(ORE 3)
Conclusione dei lavori sul pupo siciliano e montaggio

LEZIONE 13(ORE4)
Realizzazione oggetti artistici con la tecnica dello sbalzo

Contatta la segreteria